Specialità  »  

Psicologia Clinica

Spesso risulta ansiogeno rivolgersi ad uno psicologo, questo perché si ha la sensazione di non essere in grado di potercela fare da soli, di aver in qualche modo fallito nel proprio ruolo di genitore, marito o moglie, o ancor piú di avere una problematica mentale. In realtà, peró a volte si arriva a porsi il quesito sul perchè  le strategie che stiamo utilizzando nella nostra vita non ci portano nella direzione che vorremmo, questo sia in relazione ai nostri figli, al nostro compagno/a e soprattutto in rapporto a noi stessi.
In una società dove tutto scorre in fretta e si è abituati ad avere risposte e soluzioni rapide, l’incontro con uno psicologo può divenire un momento di confronto e arricchimento che induce alla riflessione e alla comprensione di se stessi e del rapporto con gli altri. Lo psicologo, infatti, non dà soluzioni immediate o si sostituisce a chi a lui si rivolge, ma aiuta a trovare insieme al paziente le possibili strategie per attuare il cambiamento. Lo psicologo, in altre parole, diviene strumento di ascolto attraverso il quale comprendere le dinamiche che impediscono di sentirci in sintonia con gli altri, in difficoltà nella gestione dei figli e soprattutto in conflitto con noi stessi.

Nello specifico ci si occupa:

Consulenza e psicoterapia con adulti

Consulenza e psicoterapia di coppia

Consulenza e psicoterapia con  bambino (stati di ansia; blocco emotivo; problematiche legate alle diverse fasi di sviluppo; problematiche relazionali; disturbi del comportamento)

Consulenza e psicoterapia con adolescenti


Chiedere, anche con un solo colloquio, il parere di uno psicologo significa sentirsi supportati ad affrontare tutte quelle problematiche che ci si sente non riuscire risolvere da soli. Un affiancamento psicologico è invece indispensabile in quelle situazioni in cui la famiglia si deve confrontare con la malattia o si trova a gestire patologie croniche spesso difficili da accettare. Per questi motivi Policentro Pediatrico si avvale della collaborazione con psicologhe di ampia esperienza in ambito infantile e genitoriale.


Colloqui psicologici per mamme in gravidanza e nel puerperio

I colloqui psicologici/psicoterapici hanno la durata di circa 1 ora. 
L’impostazione del colloquio è di tipo cognitivista, e si fonda sull’incoraggiare il paziente ad apprendere tre abilità base: riconoscere il legame tra sofferenza emotiva ed elaborazione cognitiva consapevole ed esplicita (quello che sento e quello che penso e che posso esprimere verbalmente); mettere in discussione la validità di questi pensieri, il loro valore di verità e di utilità; costruire nuovi pensieri, più veri e soprattutto più utili, che andranno a sostituire quelli vecchi nelle situazioni quotidiane della vita e che quindi generanno emozioni e azioni differenti, che a loro volta sono in grado di generare maggiore benessere nell’individuo
 
Medici specialisti in psicologia clinica