15 Febbraio 2016

Gli acari: cosa sono e cosa comportano

Gli acari più comuni si chiamano Dermatophagoides pteronyssinus (DPP) e Dermatophagoides farinae (DPF). Sono piccoli ragnetti invisibili a occhio nudo presenti nella polvere della casa e maggiormente nelle camere da letto dove trovano le condizioni ambientali idonee alla loro vita: temperatura, umidità relativa e presenza di nutrimento, rappresentato dalla desquamazione della cute umana e da residui di alimenti.
Hanno una vita media di 2-4 mesi e il periodo di massima concentrazione ambientale è costituito dalla stagione autunnale ed invernale.
Gli acari della polvere sono una delle principali cause d’allergia respiratoria perché contengono sostanze allergizzanti sia nel corpo che nelle feci: si tratta di particelle piccolissime che rimangono sospese nell’aria e possono generare nei soggetti allergici, sia per via inalatoria che per contatto, sintomi come rinite, tosse, asma o eczema.
Per conoscere la pediatra ad indirizzo allergologico consultare la pagina Elena Calcinai oppure richiedere una visita attraverso form online, al numero 02/48101062 e via SMS al 333/4336184.
Le informazioni contenute all'interno del sito internet www.policentropediatrico.it non costituiscono in alcun modo una consulenza medica né sostituiscono una visita medica; qualunque informazione di carattere sanitario deve essere quindi considerata puramente indicativa, non impegnativa né tantomeno sostitutiva dell'opinione del proprio medico.